Faq

FAQ (Frequently Asked Questions) del Collegio

Riportiamo in questa sezione le principali domande e risposte relative alle varie attività svolte dal Collegio ed ai servizi offerti agli iscritti.

Alcuni argomenti, riportati sinteticamente in quest'area, sono ampiamente trattati nella categoria Servizi, per questo si rimanda alla consultazione delle relative pagine per ottenere informazioni più complete.
Se dovessero in ogni caso sussistere dubbi o incertezze, è possibile contattare la Segreteria telefonando allo 0521.987521 o inviando un e-mail info@ipasviparma.it.


 

FAQ

Premunirsi di 2 marche da bollo da €16,00 salvo nei casi di esenzione dall’imposta di bollo elencati nel DPR 642/72 Tabella Allegato B e previsti da altre norme speciali.

L’iscritto richiedente il certificato, in questo caso, ha l’obbligo di citare l’uso e la norma che esenta dall’imposta di bollo che deve essere citata obbligatoriamente sul certificato rilasciato.

La durata di validità del certificato è di 6 mesi dalla data del rilascio (legge 15/5/1997 n.127).

Per il ritiro è necessario PRENDERE L'APPUNTAMENTO IN QUANTO GLI ACCESSI IN UFFICIO SONO LIMITATI CAUSA SITUAZIONE CORONAVIRUS.

È consentita la delega per il ritiro.

Per visualizzare nel dettaglio le istruzioni, i riferimenti normativi e scaricare il modulo di richiesta basta accedere alla sezione modulistica del sito -> LINK

Per iscriversi all'Ordine è necessario compilare direttamente in Segreteria la Domanda d'Iscrizione, accompagnato dalla documentazione richiesta.

Per ulteriori informazioni vedi voce Iscrizione nella sezione Modulistica.

Il nuovo sistema (denominato PagoPA) prevede l’invio tramite email (PEC o mail ordinaria) o tramite posta ordinaria di un avviso di pagamento che permette all’iscritto di scegliere una delle seguenti modalità di pagamento:

– presso le agenzie della tua banca
– utilizzando l’home banking
– presso gli sportelli ATM della tua banca (se abilitati)
– presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5.

Nel caso non si disponga dell'avviso e debbano essere pagate morosità rivolgersi all'ufficio per ricevere un nuovo avviso.

La variazione d'indirizzo può essere comunicata a mezzo posta, fax e PEC. Nella sezione modulistica e presente il modello di comunicazione con le relative istruzioni.

La variazione della sede di lavoro può essere comunicata telefonando direttamente alla Segreteria dell'Ordine.

Per richiedere il trasferimento all'Ordine è necessario compilare e consegnare il Modulo di Trasferimento, che è possibile ritirare direttamente presso la Segreteria o preferibilmente scaricarlo dalla sezione modulistica e consegnarlo già compilato.

Affinché l'infermiere possa svolgere la libera professione sono necessari:

  • l'iscrizione all'Albo Professionale
  • l'acquisizione del numero di partita IVA
  • l'iscrizione all'Enpapi (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione Infermieristica)

 

Occorre presentare la domanda di cancellazione.

Per ulteriori informazioni vedi voce Cancellazione nella sezione Modulistica.